Passi essenziali nella preparazione per lo swinging

Passi essenziali nella preparazione per lo swinging

Le persone desiderano molte cose nella vita. Avere una casa grande, un'automobile “potente”, preferibilmente anche un garaj spazioso, un lavoro ben pagato, amici, comfort, equilibrio ed un aspetto che non spaventi nessuno (valido solo tra i maschi, le donne non si accontentano di poco... vogliono costantemente adombrare TUTTI).

Tra le aspirazioni eistenziali ci sono anche le aspettative in merito al sesso. Il primo requisito indicato nella lista della maggioranza, riguarda la quantità e la qualità. Il sesso deve esistere ed essere sublime. In merito a questo aspetto, l'accordo è unanime. Il seguito, dipende da ciascuno.

Nell'oceano delle possibilità infinite emerge anche quello di uno stile di vita basato sulla condivisione dei partner, sulla “spartizione” del piacere con più lui o più lei. È la variante adottata dalle persone incapaci di vivere liberi (avversi alla monogamia, all'infedeltà, e le convenzioni soffocano i loro impulsi).

Oltre ai “professionisti”, ci sono però anche profani che vorrebbero seguire l'esempio, ma non sanno da cosa iniziare. Tuttavia, si tratta di un passo fondamentale, e non quello di organizzare i dettagli di una gita di fine settimana. Non è proprio semplice.

Se anche voi sognate ad occhi aperti riprese spietate di sesso con la relativa dolce metà assieme ad alcuni invitati o invitate, significa che è giunto il momento di chiarire una serie di aspetti.

La decisione di passare dal sogno all'azione non deve essere presa durante una notte, perchè interesserà in modo irreversibile il futuro, sia che siete impegnati in una relazione passeggera (caso in cui c'è la possibilità di poter “passare ai fatti” molto più presto di quanto immaginate), sia che vivete, con orgoglio, un legame emotivo di lunga durata (contesto in cui c'è il rischio di sorprese molto più spiacavoli di una mosca nella minestra al ristorante).

Perché si impone un certo periodo di tempo (e modello) di pensiero?

1.-Una volta percorsa, la strada di queste avventure intime, non si può più tornare indietro. Proprio come quando si perde la verginità. Lo “shock” non può essere risolto nemmeno da un esercito di psicologi.

2.-Un cambiamento cosi radicale come la trasformazione della camera da letto in un parco giochi per più persone, può distruggere o al contrario, migliorare la relazione principale (la probabilità è molto difficile da anticipare in entrambi i casi). Nonostante l'entusiasmo inerente, la prudenza deve prevalere e per quanto noiose potrebbero sembrare le analisi iniziale, in rapporto al piacere ed all'emozione di andare a letto accompagnati da altre persone, la pazienza continua a rappresentare l'elemento chiave.

3.-Lo scopo degli esperimenti di questo tipo mirano esclusivamente al piacere ed in nessun caso all'accumulo di danni permanenti. Le cose fatte frettolosamente, hanno a volte, tale effetto.

Il primo passo sarebbe, dunque, quello di non affrettarvi (comunque, le opportunità non scompaiono).

Seconda cosa, stabilite una motivazione chiara. Da dove deriva il desiderio di accedere al successivo “livello”? Dalla noia e dalla prevedibilità della vita in due, dalla curiosità relativa alla bisessualità, o dal bisogno di materializzare fantasie stravaganti...? Conoscere l'origine del desiderio, vuol dire conoscere anche verso cosa vi indirizzate. Spiegare l'impulso delle azioni proprie, compreso quelle di natura “carnale”, non diminuisce certamente il fascino dello scopo in sé. Anzi al contrario, gli orgasmi saranno più esplosivi se sappiamo esattamente il motivo per cui vogliamo farlo in gruppo e non in due oppure perché ci tranquillizza, come una ninna nanna, il pensiero di condividere il partner con diverse altre persone.

Tre: durante tutto il percorso di questa “esplorazione del terreno”, mantenete viva la comunicazione con l'altro. Non è opportuno nè avvisarlo un giorno prima del “debutto”, ne fargli una sorpresa ardita in occasione del suo compleanno (“al posto del tradizionale mazzo di fiori portare i vicini di casa per tenervi compagnia sotto la doccia”) oppure ricorrere al ricatto sentimentale, in modo che il consenso venga ottenuto rigorosamente sotto la pressione dei propri desideri. L'interesse deve essere manifestato da entrambe le parti. In caso contrario, il “finale” con nervi o porte che sbattono, diventa una certezza.

Il quarto passo consiste nell'anticipare vantaggi e svantaggi. L'idealizzazione di intrighi amorosi con più protagonisti, può essere tentante, ma non di buon augurio. L'elaborazione di un elenco pro e contro facilita significativamente la “missione” e tiene a distanza i numerosi (potenziali) inconvenienti. A tale proposito, ognuno è invitato a confessare, in maniera assolutamente onesta, le paure e le aspettative, suggerimenti o desideri segreti.

Nel momento in cui le visioni differiscono, interviene la negoziazione. Non è necessario essere un avvocato di professione per sostenere il vostro punto di vista. Con un pò di fortuna e qualche argomento convincente, la “controversia” può essere risolta. Ovviamente la difficoltà diminuisce se “l'anima gemella” si trova già dall'inizio, sulla vostra stessa lunghezza d'onda (o è completamente assente dal futuro il “paesaggio”).

Cosa segue dopo il grande giorno della decisione favorevole? In nessun modo passare improvvisamente ai fatti. L'ordine naturale dice che, dopo aver preso la decisione, arriva la quinta tappa: la documentazione. Internet abbonda di articoli ed indicazioni sui luoghi in cui si pratica lo swinging, piattaforme che facilitano la comunicazione con gli altri praticanti, storie personali ecc.

La raccolta di informazioni rilevanti, la conoscenza delle tipologie di amatori di tale amore particolare, la familiarizzazione con i loro modelli di interazione (sessuale o non sessuale), sono i successivi passi da fare, insieme agli incontri destinati alla socializzazione sull'argomento, vale a dire discussioni e l'identificazione di potenziali partner.

Il comportamento deve essere assunto, dignitoso e autentico. Senza abusi o violazioni dei limiti. La reputazione nel campo, vi seguirà per un bel pò di tempo, e se non volete arrivare ad essere l'ultimo emarginato nel mondo dello swing, allora cercate di fare una bella figura (buona impressione) fin dall'inizio. Sarebbe tragico acquisire una reputazione indesiderabile ancora prima di iniziare effettivamente il percorso.

Imparate, allo stesso tempo, a reagire positivamente ai rifiuti! Non necessariamente con falsi sorrisi e esplosioni di coriandoli, ma con un atteggiamento ragionevole. La flessibilità del gruppo non significa mancanza di regole e preferenze. Trattate le persone in quanto tali e non invadete il loro universo.

Da qui fino a vivere realmente il vostro sogno, c'è solo un passo. Uno solo...

Buona fortuna!

Fonte: www.interswingers.com