Somnofilia

Somnofilia

A chi non piace ammirare il proprio/la propria partner nel momento in cui dorme, fargli una carezza delicata sulle guancie oppure sdraiarsi accanto per sentire il suo respiro e il calore? Ad alcuni piace cosi tanto da sorprendere la propria dolce metà durante il sonno, inquanto il momento stesso fa aumentare il battito, stimolandoli sessualmente e preparandoli per qualcosa di più...

La reazione di coloro annessi a questo feticcio, in rapporto alla persona immersa nel mondo dei sogni, varia dal semplice ”spionaggio”, fino al gesto di auto-soddisfazione, il desiderio di toccare gli organi genitali del corpo addormentato oppure la tendenza di ”invaderlo” con movimenti delicati, per dare inizio allʼatto sessuale.

Sembra che la vulnerabilità e la disponibilità associate con lo stato di incoscienza, sono i fattori che determinano alcuni nel voler approfittare in modo tranquillo e gentile dellʼaltro. Comunque, la presenza di qualcuno sotto le stesse lenzuola, è già un segnale indiretto di consenso, quindi, principalmente, le cose non possono evolvere in maniera "forzata" in tal senso (come si potrebbe interpretare a prima vista).

Secondo gli psicologi, la posta in gioco del potere è quella che manutiene in maniera subcosciente il meccanismo del funzionamento di questo innocente feticcio, inoltre abbastanza incontrato, e che ha sicuamente, i suoi vantaggi: nelle coppie che lo esplorano, la stanchezza non può essere più invocata come pretesto per lʼastinenza (sia essa anche temporanea), anzi al contrario, rappresenta la parte più emozionante di un  preludio onirico e "silenzioso".